Make Sense Campaign

Il tumore della testa e del collo è il settimo cancro più comune in Europa. Solo nel 2020 in Italia sono state 9.900 le persone a cui è stato diagnosticato un tumore cervico-cefalico e 4.100 quelle decedute per questa malattia (fonte “I numeri del cancro 2021”, AIOM).

Tu sai cosa è e quali sono i suoi sintomi?  

Per tumore cervico-cefalico (o del testa-collo) si intendono tutti i tumori che si sviluppano nell’area della testa e del collo ad esclusione di occhi, orecchie, cervello ed esofago. Uno degli aspetti più problematici di questa malattia è che è difficile da identificare: si manifesta infatti con sintomi comuni, che tendiamo a ignorare o associare a malattie stagionali.

 

La regola da tenere sempre a mente è

se presenti anche solo uno di questi sintomi per tre settimane o più, parlane immediatamente con il tuo medico:

Quando si intercetta in tempo, il tumore testa-collo fa un po’ meno paura. La mortalità si abbassa e le probabilità di guarigione e la qualità della vita delle persone colpite si alzano sensibilmente. Secondo le ricerche, infatti, ricorrere tempestivamente al consulto del medico permette ai pazienti di raggiungere un tasso di sopravvivenza dell’80-90%, contro un'aspettativa di vita di soli 5 anni per i pazienti con malattia diagnosticata in fase avanzata. (Fonte “I numeri del cancro 2021”, AIOM). 

Ignorare i sintomi può costarti la vita.
Se pensi di poter essere un soggetto a rischio o se sei in dubbio, non rischiare.

Oltre 120 centri, tra realtà pubbliche e private, dislocati sull'intero territorio nazionale, si sono resi disponibili a effettuare giornate di diagnosi precoce nella settimana dal 19 al 23 settembre. Prendi nota del centro più vicino a te, delle sue disponibilità, del suo numero di telefono. Se per qualche ragione non riesci a raggiungere un centro aderente nei giorni indicati, parla immediatamente con il tuo medico per capire come procedere.

Cerca sulla mappa il centro più vicino a te o consulta la lista completa
Vuoi aiutare a diffondere il messaggio della Make Sense Campaign? Scarica l’immagine e condividila su tutti i tuoi social.

 

 

La Make Sense Campaign  

La Make Sense Campaign nasce nel 2013 per rispondere alla mancanza di conoscenza nel grande pubblico relativamente alle patologie oncologiche del distretto cervico-cefalico e per aumentare la consapevolezza dell'importanza della prevenzione presso le realtà deputate. Promossa dalla Società Europea dei Tumori Testa Collo (European Head and Neck Society, EHNS) e in Italia da AIOCC, la campagna mira a educare alla prevenzione ed aumentare la consapevolezza dei sintomi legati ai tumori della testa e del collo, promuovendo un tempestivo ricorso al medico per una diagnosi precoce che può aiutare a migliorare la prognosi nei pazienti affetti dalla malattia. 

L'educazione alla prevenzione passa attraverso l'adozione di stili di vita corretti, che limitano l'insorgenza dei tumori. Circa otto tumori su dieci, infatti, sono correlati al fumo di sigaretta e al consumo di alcool. Altri fattori di rischio sono rappresentati dalla cattiva igiene orale e dall’insufficiente consumo di frutta e verdura. Alcune forme di tumore dei seni paranasali hanno una maggiore incidenza nei lavoratori del legno (falegnami, parquettisti), mentre per alcuni tipi di tumori della testa e del collo sono un fattore di rischio le infezioni da tipi cancerogeni di Papilloma Virus umano (HPV). 

https://makesensecampaign.eu/it/

 

Vai all'area stampa per scaricare i comunicati e il social kit