Make Sense Campaign

 

Dal 20 al 24 settembre al via la campagna di sensibilizzazione per la diagnosi precoce dei tumori della testa e del collo

- Una piattaforma web dedicata per video consulti gratuiti con medici dei centri specialistici per informazioni e controlli a distanza.
- In Italia ogni anno circa 10.000 nuovi casi di tumore della testa e del collo.
- Fondamentale la diagnosi precoce: l’80-90% dei pazienti sopravvive se curato in tempo.

 

Torna in Italia dal 20 al 24 settembre, con la quarta edizione, la campagna di sensibilizzazione sulla diagnosi precoce dei tumori testa-collo, promossa dall’Associazione Italiana di Oncologia Cervico-Cefalica (AIOCC) in occasione della campagna europea Make Sense Campaign 2021 e realizzata con il supporto non condizionato di Merck.
 

I MESSAGGI DELLA CAMPAGNA

Ignorare i sintomi non cancella il problema. Nei tumori testa-collo un controllo può salvarti la vita: questo il messaggio della campagna di comunicazione italiana Make Sense 2021, che invita a non sottovalutare i sintomi e a sottoporsi ai controlli diagnostici necessari. 

A causa della persistente pandemia, anche quest’anno la campagna sarà esclusivamente digitale. Attraverso un portale web dedicato sarà possibile prenotare video consulti online gratuiti con i medici dei centri specialistici italiani, a disposizione per offrire informazioni e indicazioni utili con l'obiettivo di arrivare a una eventuale diagnosi tempestiva, come è accaduto nelle scorse edizioni della campagna che ha consentito di individuare diversi casi ancora in fase precoce. Sulla piattaforma dedicata, gli utenti potranno valutare la gravità dei propri sintomi compilando un semplice questionario anonimo che, se necessario, indirizzerà l’utente a un video consulto con lo specialista, realizzato online tramite la piattaforma messa a disposizione da DaVinci Salute, oppure al centro specializzato più vicino per approfondimenti. 

“I sintomi dei tumori della testa e del collo sono comuni ad altre patologie, per questo possono essere sottovalutati o confusi” spiega il Prof. Roberto Maroldi, presidente AIOCC, Direttore U.O.C. Radiologia 2, Spedali Civili di Brescia. “Gonfiore al collo, mal di gola, bruciore o lesioni nel cavo orale, raucedine persistente, deglutizione dolorosa e fastidiosa e conseguente malnutrizione e dimagrimento, naso chiuso da una narice e/o sanguinamento dal naso, mal d’orecchie: in presenza di uno di questi sintomi che perdurano per almeno tre settimane, non bisogna perdere tempo e chiedere subito un consulto medico. L’invito è di usufruire dell’opportunità dei video consulti che metteremo a disposizione durante la campagna Make Sense: un controllo e una diagnosi precoce possono salvare la vita”.
 

L’IMPORTANZA DELLA DIAGNOSI PRECOCE

La diagnosi precoce resta uno strumento fondamentale anche per questi tumori che ogni anno contano oltre 10.000 nuovi casi diagnosticati, con una schiacciante maggioranza nella popolazione maschile. Recentemente si è notato, tra l’altro, un notevole aumento dei casi tra le persone più giovani, legato probabilmente alla connessione con l’HPV. Se identificate agli stadi iniziali e in assenza di interessamento linfonodale, queste neoplasie hanno tassi di guarigione che vanno dall’80 al 90%. Da non dimenticare anche l’importanza del corretto stile di vita se si pensa che ben il 75% dei tumori di testa e collo possono essere causati da fumo e alcol.
 

LA MAKE SENSE CAMPAIGN

La campagna Make Sense è un’iniziativa internazionale promossa dalla Società Europea dei Tumori Testa Collo (European Head and Neck Society, EHNS) che ogni anno ribadisce l’importanza della consapevolezza dei sintomi legati ai tumori della testa e del collo e di un tempestivo ricorso al medico e ben si allinea con il piano della Commissione Europea, EU Beating Cancer Plan, lanciato nel 2021.
 

Segui la campagna dalla nostra pagina Facebook 

Per maggiori informazioni: tienilatestasulcollo.aiocc.it

 

 

Con il supporto non condizionante di